Register.com: Baidu non può accusarci di negligenza, era tutto nel contratto

baidu Probabilmente ricorderete che Baidu ha denunciato Register.com a causa di una aggressione informatica a cui sarebbe stato esposto. La causa ha avuto varie vicissitudini, ed ora vediamo la risposta di Register.com, che sembra voler scaricare qualsiasi resposabilità.

Register avrebbe infatti risposto all’accusa di aver fornito “le chiavi” d’accesso a Baidu agli hacker rivolgendosi alla corte. Ecco cosa avrebbe risposto il legale:

Baidu cerca di scaricare le colpe su Register per il cyberattacco dell’11 Gennaio 2010, apparentemente originato da criminali non identificati che hanno preso di mira anche Twitter e che avrebbero causato una breve interruzione dei servizi offerti dal sito baidu.com. Baidu dimentica però di informare la corte che, quando ha registrato il dominio tramite Register più di dieci anni fa, ha espressamente accettato di sollevare Register da qualsiasi responsabilità per futuri problemi, tra i quali precisamente le interruzioni di servizio citate in questa causa. Ciò sarebbe stato accettato in numerose clausole.

Ciò che stupisce gli utenti, però, è che Register ha oggettivamente consegnato i dati sensibili di Baidu nelle mani dei criminali, quindi è oggettivamente responsabile almeno nella figura dell’operatore che ha fornito i dati all’hacker. Quali saranno gli ulteriori sviluppi?

Foto | Flickr

Scopri »

.it

€ 4.90 + IVA/anno
Gestione DNS inclusa
Ordina ora »

Post recenti

Condividi sui tuoi social