Caso Sex.com: DOM Partners risponde a Mike Mann

sex.com

Prosegue la saga legata al domain name Sex.com. Questa volta è DOM Partners, uno degli investitori che possiede Sex.com insieme ad Escom LLC, a parlare, in risposta all’opposizione di Mike Mann alla richiesta di DOM di far cadere l’accusa di bancarotta fraudolenta contro Escom.

Secondo DOM Partners, l’opposizione di Mann prova che la sua denuncia di bancarotta fraudolenta è stata fatta in cattiva fede e pianificata per impedire l’asta del nome a dominio Sex.com.

Gli inquirenti concordano con i punti espressi nella documentazione presentata da DOM, ammettendo gli effettivi rapporti tra Mann e ESCOM e che la richiesta per la liquidazione del nome a dominio è stata presentata da Mann perchè ESCOM non era nelle condizioni per farlo, poichè il nome a dominio doveva essere liquidato (sotto la supervisione della Bankruptcy Court).

ESCOM deve quindi ancora fornire una documentazione per ciò che riguarda le accuse di bancarotta fraudolenta. In tutto ciò, il dominio Sex.com è ancora bloccato e non se ne conosce il destino.

Foto | Flickr

Scopri »

.it

€ 4.90 + IVA/anno
Gestione DNS inclusa
Ordina ora »

Post recenti

Condividi sui tuoi social