Come trasferire il dominio presso un nuovo hosting provider: caricare e trasferire il sito

Come completare la procedura di trasferimento del dominio presso un nuovo hosting provider

Per trasferire un sito su un altro hosting provider, dopo aver completato la parte burocratica con una nuova compagnia, ci verrà inviata un’e-mail di notifica contenente tutte le informazioni che servono per impostare il nuovo sito, comprese quelle che riguardano il protocollo FTP. Con queste informazioni potremo facilmente caricare i file salvati in precendenza sul nostro nuovo spazio web.

Ora siamo pronti per installare gli script e i database e impostare i nuovi account per le e-mail attraverso il pannello di controllo (l’interfaccia web del nuovo provider per settare le nostre preferenze).

Quando abbiamo terminato queste operazioni, possiamo procedere a testare il funzionamento del nuovo sito tramite l’URL temporaneo che ci verrà fornito direttamente dall’hosting provider e controlliamo che tutti gli script siano funzionanti. Per scrupolo diamo un’occhiata anche ai link e verifichiamo che non ci siano problemi.

Ora siamo pronti per contattare l’azienda presso cui abbiamo registrato il dominio, cambiare il vecchio Domain Name Server (DNS) e farlo puntare al nuovo DNS dell’hosting provider.

Solitamente sono necessarie dalle 24 alle 72 ore perchè le modifiche fatte vengano registrate e trasmesse a tutti i server WHOIS, e con siti come whois.com possiamo monitorare lo stato del trasferimento dati.

Alcune di queste operazioni vengono automatizzate dalle compagnie che offrono piani di hosting, ma conoscere tutti i passaggi che ci sono dietro al trasferimento di un dominio è una cosa che – se abbiamo un sito – presto o tardi potrebbe servirci.

Foto | Flickr

Scopri »

.it

€ 4.90 + IVA/anno
Gestione DNS inclusa
Ordina ora »

Post recenti

Condividi sui tuoi social