Pessimi nomi a dominio: il caso di McDonalds e PlayAtMcd.com

mcdonalds

Il celebre fast food di origini statunitense McDonalds ha promosso, nell’arco dello scorso anno, un gioco a premi sviluppato sulle basi del Monopoli. Il gioco ha avuto copertura mondiale ed in America la piattaforma era sviluppata sul sito PlayAtMcd.com. Un nome a dominio nè breve nè diretto che l’anno scorso ha destato non pochi problemi in termini di ROI. Anche quest’anno verrà utilizzato, ma in modo decisamente diverso rispetto al 2009.
Nello scorso anno infatti PlayAtMcd.com era solo utilizzato come redirect, ma il sito reindirizzava ad un sito di terze parti, Promotions.com con una landing page sviluppata apposta per il gioco.

Quali sono i principali errori in un approccio del genere?
A.) A parte il nome, non sono stati indicizzati nei principali motori di ricerca a causa della semplice finzionalità di forward che il domino aveva.
B.) Hanno portato migliaia e migliaia di click giornalieri a Promotions.com aiutando loro e non PlayAtMcd.com o qualsiasi altro sito McDonald’s
C.) Il forward può aver confuso e scoraggiato diverse persone alla navigazione.

Il 2010 però porta evidentemente a scelte migliori, in quanto è stato sviluppato un sito residente sui server McDonalds che fa capo proprio al dominio PlayAtMcd.com, risolvendo così i problemi di proprietà di traffico e di reindirizzamento.

Via | DotWeekly

Scopri »

.it

€ 4.90 + IVA/anno
Gestione DNS inclusa
Ordina ora »

Post recenti

Condividi sui tuoi social