Domini .COM e .EU espongono maggiormente le compagnie a denunce da parte di stranieri

causa

Un report compilato dalla OUT-LAW rivelerebbe come le compagnie che utilizzano un nome a dominio .COM o .EU, o che utilizzano codici internazionali per le telefonate, hanno più probabilità di dirottare la propria attività verso consumatori stranieri, e ciò incide su chi possono denunciare o da chi possono essere denunciati, come la Corte di Giustizia Europea ha confermato. Il report sottolinea infatti come i consumatori possano scegliere di portare le dispute nel proprio paese nel caso in cui una compagnia di un altro stato membro dell’Europa abbia diretto il proprio business a mercati stranieri. Ciò potrebbe avvenire nonostante la Corte di Giustizia Europea abbia sentenziato che l’accesso ad un sito operante da parte di consumatori stranieri non qualifica una compagnia come interessata a indirizzare il proprio business verso di essi.

Questa sentenza deriva da due casi affrontati: un cittadino australiano che richiedeva un rimborso ad una compagnia tedesca per un viaggio prenotato, ma mai usufruito e il caso di un cittadino tedesco che ha denunciato un hotel austriaco prenotato online e non pagato a causa della qualità del servizio.

Il report è liberamente consultabile.

Foto | Flickr

Scopri »

.it

€ 4.90 + IVA/anno
Gestione DNS inclusa
Ordina ora »

Post recenti

Condividi sui tuoi social