Rubati i piani del nuovo caccia F-35

Secondo il Wall Steet Journal alcune spie avrebbero oltrepassato i sistemi di difesa del pentagono e copiato i documenti del progetto Joint Strike Fighter.

Un progetto dal costo mirabolante di 300 miliardi di dollari con lo scopo di sviluppare il nuovo cacciabombardiere di nuova generazione F-35 Lightning II. Secondo le fonti del giornale l’intrusione avrebbe consentito il download di terabyte di informazioni tecniche del progetto.

Informazioni che comprenderebbero anche gli schemi dei sistemi di puntamento, difesa e che nelle mani sbagliate consentirebbero di realizzare contromosse specifiche per questi aerei super tecnologici.

L’attacco sembra avere avuto origine in Cina, ma non si può essere sicuri poiché si tratta di una nazione vastissima e per giunta traboccante di open proxy e computer senza alcuna sicurezza, che potrebbero essere stati utilizzati per nascondere la vera provenienza dell’intrusione.

Purtroppo non è dato sapere a quali altri dati le spie avrebbero avuto accesso, ma sembra che anche altri stati facenti parte della Nato avrebbero subito attacchi. Sicura, per esempio, è l’intrusione rilevata dalla Turchia.

Questo genere di attacchi prosegue fin dal 2007 e per tutto il 2008, una situazione che i vertici militari conoscevano, ma a cui non sono riusciti a porre rimedio. Forse la miglior dimostrazione che persone che non capiscono appieno le potenzialità delle nuove tecnologie non dovrebbero poter prendere decisioni di questo tipo.

Via | Wsj

Scopri »

.it

€ 4.90 + IVA/anno
Gestione DNS inclusa
Ordina ora »

Post recenti

Condividi sui tuoi social