Si parla di domini a Pisa per l’ICANN Studienkreis

icannpisaGli eventi dedicati al mondo del web sono ormai sempre più frequenti e rappresentano occasioni di discussione e confronto importanti soprattutto quando si tratta di guardare al futuro di un mondo in continuo divenire.

Si sta svolgendo oggi e continuerà domani l’ICANN Studienkreis, meeting dedicato ai domini internet ed alle nuove reti, sui temi che interessano le nuove estensioni di dominio, alle domande presentate, a tutte le novità in materia di registrazione domini e tutto quanto ruota intorno a questo mondo.

In particolare ci sono da tenere in considerazione le opinioni e gli interventi che si susseguono di volta in volta, come quello del Presidente della divisione “Domini Generici” Akram Atallah, che da sempre aveva ipotizzato il tema dell’ insufficienza dei domini .com e .net per “coprire” la rete.

Per  tirare le somme, ad oggi sono state presentate 884 domande per 1.900 domini differenti: ci saranno le novità che riguardano le lingue non latine, come il cinese e quelle che riguardano temi più circoscritti: .book, .roma, .beer, e .pizza.

Una serie di novità quindi di cui si parlerà ampiamente a Pisa, presso la Scuola Normale Superiore di Pisa e l’Area della Ricerca del Cnr. L’occasione vede coinvolti anche gruppi accademici internazionali con le Università di New York e Zurigo e un ricco parterre di ospiti delle più prestigiose aziende italiane. Ci saranno infatti  il presidente di Icann Fadi ChehadéWilliam J. Drake dell’Università di Zurigo, Beth Simone Noveck dell’Università di New York, Leonid Todorow del Coordination Center di Mosca e Lorenzo Pupillo di Telecom Italia.

Un’ottima opportunità per parlare ancora una volta di domini, di rete, di temi che ruotano intorno alle estensioni dei nomi a dominio, sempre più caratterizzanti e sempre più specifiche per chi vuole essere presente in rete con un primo passo fortemente identificativo e proiettato verso il futuro.

 

 

Scopri »

.it

€ 4.90 + IVA/anno
Gestione DNS inclusa
Ordina ora »

Post recenti

Condividi sui tuoi social