Sicurezza in rete, le password da evitare

2015-02-10T17:09:01+00:00 10/febbraio/2015 |Cybercrime|

password_sicureSuccede a tutti di essere di fronte a form compilati in passato e non ricordare la password. E da lì è un continuo cercare di ripristinarla oppure adattarsi a cercare soluzioni che possano semplificare la vita: password semplici da ricordare, ripetute, associate a ricordi o alla sfera privata.

Succede ugualmente però di incorrere in errori comuni e ripetuti che con il tempo sono diventati gli errori della maggior parte degli utenti e di conseguenza hanno messo a rischio il fattore sicurezza, rendendo le password stesse meno sicure e i sistemi più a rischio.

Molto interessante a tale proposito l’indagine pubblicata dal Corriere della Sera, che specifica quali siano le password più usate e quelle più a rischio. Sempre le stesse, le più facili da ricordare (e le più facili da violare): “123456” e “password”. Seguono poi “12345678” e “qwerty”.

Restano in classifica i nomi dei supereroi, anche se “Superman” è più usato di “Batman”. Non mancano i riferimenti al mondo dello sport, “baseball” “bartball”, “calcio” prevalentemente in Italia e altri sport.

Il ripetersi di certe abitudini ha reso quindi le password più rischiose e quindi meno sicure. In questi casi il consiglio migliore è usare password che possano essere semplici da ricordare per noi e complesse da raggiungere: frasi di senso compiuto (Sono Mario vivo a Roma), aspetti della sfera privata e simili, aumentano di gran lunga la sicurezza e riducono i rischi di furto. Vale anche in questi casi quindi, la sicurezza in rete dipende anche da noi

ULTIME NOTIZIE DOMINI .BIO

Scopri le ultime notizie relative al dominio .BIO

Calendario uscita Nuovi Domini

ULTIME NOTIZIE DOMINI .ONLINE

Scopri le ultime notizie sul dominio .ONLINE

Calendario uscita Nuovi Domini