La risposta di Facebook ai Vanity URL

Non si è fatta attendere molto la riposta di Facebook ai Vanity URL di Google. Almeno secondo certi rumors non ufficiali. La costante spinta infatti di Facebook a incrementare il proprio guadagno sta spingendo verso la possibilità di creare degli short URL, da tenere facilmente in memoria, per i profili personali degli utenti. Ma a differenza di Google Accounts e di Twitter, che offrono lo stesso servizio gratuito, sembra che Facebook lo offrirebbe a pagamento.

Ad alcuni utenti registrati su FB si chiede adesso se siano disposti a pagare per un Vanity URL (o Nice URL), e se la maggior parte dei responsi dovesse essere positivo, Facebook potrebbe in teoria guadagnare milioni di dollari per quest’impresa. Sebbene le reazioni dei social network siano quasi sempre sorprendenti, appare difficile non essere scettici su questa eventualità. Anche perché, a meno che non si intenda avere una vera ottimizzazione nei processi ricerca, è possibile già crearsi uno short URL di FB con una semplice applicazione gratuita che si chiama appunto Profile Web Address.

Via | Allfacebook.com

Scopri »

.it

€ 4.90 + IVA/anno
Gestione DNS inclusa
Ordina ora »

Post recenti

Condividi sui tuoi social