Il Bangla potrebbe essere utilizzato nei nomi a dominio

bangla Il Bangla, ovvero la lingua Bengalese, potrebbe essere utilizzata nei domain name: l’Internet Corporation for Assigned Names and Numbers (ICANN) ha accettato in linea di principio l’utilizzo della lingua per i top level domain name. La notizia è stata ufficializzata da un parlamentare della commissione.

Hasanul Haq Inu, presidente della commissione parlamentare permanente sul ministero delle telecomunicazioni, dopo una riunione della commissione ha dichiarato:

Recentemente ho incontrato il CEO dell’ICANN Rod Beckstrom in Egitto e ha accettato in linea di principio di includere il Bangla tra le lingue potenzialmente utilizzabili per i domini di primo livello.

Inu ha anche chiesto a Beckstrom come mai il Bangla, parlato da più di 200 milioni di madrelingua (è la quarta o quinta lingua più parlata al mondo) non fosse stata subito inclusa tra le lingue utilizzabili per i domini, insieme all’arabo e al cirillico russo.

Beckstrom mi ha consentito di applicare la lingua formalmente a livello governativo. La commissione parlamentare permanente di oggi ha chiesto al ministero competente di ufficializzare il consenso dell’Icann a tal fine e di informare il primo ministro Sheikh Hasina.

Inu ha espresso la speranza che il Bangla sia una delle lingue utilizzabili per i domain name in occasione del prossimo International Mother Language Day.

Via | The Daily Star
Foto | Flickr

Scopri »

.it

€ 4.90 + IVA/anno
Gestione DNS inclusa
Ordina ora »

Post recenti

Condividi sui tuoi social